Pensiero

Ancora io tra le tue braccia.

Tu, sempre nei miei pensieri.

Dolci carezze e labbra da mangiare.

Promesse di una nuova vita,

tutta da immaginare.

Tu, il piacere, la felicità, il fato.

Tu, sentimento inarrestabile.

Io vivevo solo per te,

tu vivevi solo per me.

(Trascrizione di “Pensiero giulivo” di Sentimental)

Annunci

Maria

Maria,

non piangere

lacrime amare,

non sciolgono il mio viso.

In quest’attimo,

lasciami volare

lontano da qui,

verso l’eternità.

Io sarò sempre con te,

palpiterò con te,

piangerò con te,

gioiremo insieme.

Io veglierò sul tuo sonno

scandirò le tue giornate

scalderò le tue notti.

Ma ora devo andare,

non aspettarmi,

il tuo tempo è qui, adesso.

Domenico

Quale coma inverecondo

ha potuto portarti via,

ti ha sconnesso dal mondo

definitivamente.

Ora c’è solo silenzio

ma la tua mente

albergherà per sempre

nei nostri cuori.

Le tue parole,

la tua voce,

il tuo sorriso,

saranno la nostra vita.

È solo un corpo che se ne va

rimane tutto il resto

ad allietare i tuoi compagni.

Hai seminato amore

nei campi fertili della nostra vita,

tutti noi raccoglieremo il frutto

della tua amata terra.

Saggezza e pudore

 

Saggezza e pudore

sono d’ostacolo al tuo amore,

liberati di loro

e canta la bellezza dei sensi.

Lasciati andare

al loro sentire,

tu appartieni all’amore

che sprigionano.

Senti irradiare intorno a te

i tuoi sentimenti

e non vergognartene mai.

Sei spirito e carne,

nessuno deve prevalere.

Godi appieno di entrambi,

e troverai la felicità.

Cuore

Fai palpitare il tuo cuore,

come l’altrui cuore.

Ama con tutte le forze,

stringi forte,

in un abbraccio,

i tuoi desideri più intimi.

Sciogli i tuoi pensieri,

sciogli il corpo e la mente,

le stelle

illumineranno il tuo cammino,

anche nella notte più buia.

E se non basterà

faremo scendere la Luna

sui nostri volti oscuri.

Caro poeta

Caro poeta,

mi onora la tua compagnia,

mi dilettano i tuoi versi

di così semplice lettura.

Amo il tuo uso

della metafora,

della rima ricercata,

della tenerezza dei tuoi sentimenti.

Ma io, che poeta non sono,

soffro

nella ricerca di così alti obiettivi

così lontani da me.

Quale misero uomo

che vuole elevarsi

a nobili sentimenti

son io.

Mi immergo

nei ritmi blandi della natura

sublime poesia

che tutto muta e trasmuta.

Ore, giorni, mesi, stagioni,

tutto si svolge

con incomparabile lentezza.

Poi un giorno ti volti

e ti accorgi

che la tua vita volge al termine.

E non ti son bastati

cent’anni di solitudine

per svolgere il compito

che la vita ti aveva assegnato.

Il sole ha evaporato

i tuoi pensieri

e il vento

li ha portati lontano,

su cime innevate,

in oceani di fuoco,

nei prati della mia infanzia.

Poeta

Quale vento di tempesta

agita il cuore di un poeta.

Quale franger di onde

sulla bianca risacca

sconvolge il suo spirito.

Odi suoni inattesi

sciogliersi,

tra le parole di un verso.

Leggile,

è la sua anima

più viva e splendente

che si rivolge a te.