La mia memoria

C’è un posto silenzioso

nella mia memoria

dove il dolore

si è annidato.

Un pozzo

profondo e quieto,

note dolenti

nella mia musica.

Una viola d’amore

suona sul mio dolore,

staccando note

dalle mie corde.

Dove sono i prati

calpestati bambino,

tra il rosso dei papaveri

e il giallo dei denti di leone.

Io crescevo

mangiando ciocabèc

e tu ridevi con me.

3 pensieri riguardo “La mia memoria”

I commenti sono chiusi.