Figli

Figli di un Dio minore

siamo noi esseri umani,

figli non amati

perché fuggimmo l’Eden.

E per questo delusi,

infelici, tristi,

oppressi, umiliati, offesi.

Briciole di felicità

spazzate via da un vento ribelle

su una tavola ancora imbandita.

Questo vento che coglie

e ci raccoglie

come legna da ardere

in un bosco abbandonato da Dio.

Ma una terra feconda

mai smetterà di lottare

e uomini e donne

continuerà a generare.

Marco Fantuzzi

2 pensieri riguardo “Figli”

  1. Abbiamo scelto di essere dannati quando abbiamo mangiato il frutto proibito ma che vita sarebbe stata senza le passioni che sono nutrimento per l’anima…!!! Siamo uomini e donne terreni, imperfetti ma veri, reali..!!! Complimenti per questi bellissimi versi….

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: