Volti

Una bellissima poesia di una bravissima poetessa.

Rituali Marina Minet

lumi

Raccoglie lividi, il tempo
oltre le cortecce che onorano i boschi
il canto delle allodole si spezza
e si fa cenere di fronte alle ragioni
e a tutte le metropoli abitate

Le crepe della fede tracciano la storia
come le parole sfiorite nella gola
in questo esempio di umanità mai sazia
di sepolcri

Sono di tutti i mari
e troppo sole le terre di chi non ha più nome
lanciando il volto ai giorni
col peso della morte nelle scarpe

20 aprile 2015, Marina Minet

View original post

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: