Erodoto

 

Il primo giornalista e storico di cui si ha traccia. Esposizione, racconto dei fatti, indagine personale di natura storica, e non c’è nessuna morale esibita, chi legge può trarla per confermare o no le proprie conoscenze.

Compito del giornalista è fissare gli avvenimenti con una testimonianza scritta, egli non deve giudicare, non è compito suo: questo fa Erodoto, mentre nella modernità questo giudizio morale sembra prevalere.

Fatti degni di memoria, da qualunque parte provengano, devono essere riportati, e invece oggidì ci sono scelte politiche di giornalisti, e soprattutto di editori, perché ognuno propugna la propria verità come quella corretta.

Invece le cause vanno analizzate nel modo più lucido possibile, ma anche qui siamo vittime di pregiudizi, perché a seconda l’osservatore abbiamo visioni discordanti, bisogna avere di nuovo il coraggio di chiamare le cose con il loro nome.

Erodoto è il padre della storia, lo storico per eccellenza, ma cinquanta anni prima Ecateo di Mileto scrisse probabilmente la più antica opera storica dei Greci, ma di essa sono rimasti pochi frammenti.

Per chi volesse approfondire ci sono i libri che Erodoto scrisse, ma per iniziare io consiglio “In viaggio con Erodoto” di Ryszard Kapuściński.

Buona lettura!

 

Marco Fantuzzi

14-08-2015

2 pensieri riguardo “Erodoto”

  1. Il primo passo sarebbe la cronaca fedele dei fatti, di tutti i fatti, nessuno escluso, verificando la veridicità delle fonti. Solo il tempo ci dirà quali abbiano avuto un’importanza più o meno marginale nella “storia” dell’uomo. Cesare fu un tiranno o un illuminata guida del popolo romano? Nel corso dei miei studi scolastici, travagliati da numeroso cambi di scuola, mi fu presentato, alternativamente, in entrambi i modi e cominciai a farmi qualche domanda in merito alla storia…

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: