I nuovi barbari

È tempo di elezioni

come barbari agguerriti

genti di sviscerate ambizioni

a lanciarsi sui palazzi ambiti.

Non hanno abito stinto

non come Unni vestiti

ma un famelico istinto

sugli scranni assaliti.

Agitando gli spadoni

sfiorano la rissa

come veri accattoni.

Nel cuore un’idea fissa

a più non posso inchiodare

quest’umanità crocefissa.

 

Marco Fantuzzi

14-10-2015

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: