L’altra di me

Portami via con te oppure

tuffati in limpide mattine

nel fiorire dell’amor a cui anelo.

Che sentimento

che rinvigorisce il mio cuore,

e tu lì sola a coccolar te stessa.

Soffoco me stesso in un letto vuoto

il mio respiro inciampa

come un fuggiasco ignoto.

Il cuore e la mente,

perché questo noi siamo,

mia sconosciuta, si può far niente

se nel dubbio viviamo.

Per malcelate intenzioni,

invoco te mia dea

e metto a nudo l’anima mia.

Attraversala

negli spersi riguardi

nei fuochi fatui

nel vento e negli sguardi.

Tu sei l’amore mio e senza te solo cenere sulle mie parole.

Marco Fantuzzi

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: