Parole semplici

Parole semplici per esprimere concetti complessi, questo è l’intento di ogni bravo scrittore, e dovrebbe esserlo per ognuno di noi, non serve talento per cercare le parole più adatte (solo abitudine e consuetudine e una maggiore consapevolezza).

Troppo spesso usiamo le prime parole che ci vengono in mente, certi che l’interlocutore ci capirà, e questo è uno dei motivi per cui manca il dialogo: troppa diversa la proprietà di linguaggio, troppo spesso non siamo in grado di accettare la nostra ignoranza.

Provate a leggere i poeti nella lingua madre (tradurli non è quasi mai la scelta giusta, perché ogni traduttore aggiungerà inevitabilmente qualcosa di suo) e vi accorgerete di quello che dico.

L’unico problema è che, data la visionarietà che spesso li coglie, useranno, a volte, parole un po’ desuete per circondare con un alone di spiritualità le proprie immagini, ma tutto ciò ci servirà per arricchire il nostro vocabolario personale.

Marco Fantuzzi

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: