Tu passeggi

Tu passeggi e non volgi a me lo sguardo,

pallida luna,

guardi il tuo amante con malcelato sorriso,

da anni v’incontrate ogni giorno,

gli hai promesso l’eternità,

come a un Dio, ma niente è eterno.

Il tempo rende vano ogni sforzo,

il tuo Dio un giorno esploderà

e tutto seppellirà,

ma una domanda urge: Noi ci saremo?

Marfan's poetry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: