Albatro

Oggi ho imparato a volare,

come un albatro

veleggio su questo mondo

osceno e superficiale

(secondo alcuni il miglior mondo possibile).

Il vento mi sospinge

e io mi lascio cullare,

con i miei arditi pensieri

cerco l’amore

(e volerò in alto sopra tutti voi).

Cerco nuove strade

nuovi amici

le ali ben distese

a cercare la giusta corrente

(un’ardua impresa sarà la mia).

L’orizzonte sempre un po’ più in là

si muove con me

non lo temo

ogni giorno una nuova sfida

(ma ci sarà sempre un domani).

Marco Fantuzzi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: