Son qui solo

Son qui, solo,

sulla mia panchina

respiro il verde di giovani aceri.

E intorno è vita,

infanti nel loro svelto crescere

e giovani donne a vegliar su loro.

Sul limitar degli anni altre virtù,

a discorrere tra ombre incombenti

che orsù vanno spegnendo il giorno.

Testo e foto di Marco Fantuzzi

Le parole del mondo

Tutte le parole del mondo

non basteranno

a scrivere la mia vita.

Andare e tornare

tra vite parallele,

tra mondi dispersi

in un oceano di stelle.

Vorrei spegnere le stelle,

abitare in una notte buia

che brilli fulgida

dell’anima delle persone.

Le mie parole,

come onde in tempesta,

in cerca di una spiaggia

in cui planare.

Onde in cerca di altre onde,

a sbattersi per incandescenti schiume,

sospinte da un vento

che non ti dà pace.