Sono qui anima mia

Sono qui anima mia

a donarti spirito fecondo,

come un vino senza tempo.

Ho carpito il tuo cuore

nei momenti bui del mio impero,

ho plasmato su te la creta dei miei sogni,

l’amore dei miei bisogni.

Ho spalmato essenze

sulla tua pelle lucente,

e ho accarezzato la luna

sul tuo candido viso.

Ho baciato gli anelli

che mi han legato a te,

il nobile metallo

che l’idillio forgiò.

 

Marco Fantuzzi

Annunci

Negrita – Ho imparato a sognare

Un video a cui ho partecipato come lettore

È animato il parco stasera

È animato il parco stasera,

gioiosi canti sparsi nell’aria

come flautati versi.

A lenti passi, con braccia sciolte,

essi camminano verso l’infinito,

voci sommerse a ricordare la vita.

Le loro corse, di gioventù ricolme

sono sotto i loro occhi,

che ancora si cercano.

Ottant’anni

dolce amore frastornato,

età derisa e vacillante.

Marco Fantuzzi

Il dolce cuore di Charlotte

Il dolce cuore di Charlotte, pigro e indolente

come un vecchio gatto addormentato,

trascina i sogni nel chiarore del mattino.

Velato è il suo cuore, come un brigantino

che sobbalza sul mare incontro alla tempesta.

 

Marco Fantuzzi

Eccomi nel nuovo mondo

Eccomi nel nuovo mondo,

esule di variopinta ambizione,

è te che cerco vita,

nei tuoi scalzi pensieri

nelle ordite trame

di questi miti inattesi.

Ecco gli incontri

che così ricchi ci fanno

gli umori e i dolori che infettano

le nostre briciole di felicità.

 

Marco Fantuzzi

La mia panchina

Sono qui,

solo con la mia panchina,

a respirare il verde degli aceri.

E intorno è vita, giovani anime

nell’incessante corsa del destino,

giovani donne accarezzano

questi steli e ne colgono il respiro.

E più in là, lontano, in disparte, vecchi corpi

sul limitare degli anni, discorrono

parole sul tempo che fu.

Tra luci e ombre incombenti

si spegne il giorno, di necessità privo.

Marco Fantuzzi