Incantesimo

Incantesimo verrà

a divorare i miei pensieri,

con fauci spalancate

prederà i ricordi.

E i dolorosi muri crolleranno

a raccogliere un’anima dolente

nel giorno della resurrezione.

D’incanto

il sole spaccherà le nuvole

(mortale abbraccio)

e solo luce

su un amore tormentato.

Ad attenderci,

negli occhi stupiti

nelle mani piangenti,

lacrime di felicità.

Marco Fantuzzi