…Senza nome

È un vento impetuoso

che piega i rami,

spezza le reni ma

a fatica mi inginocchia.

Oh, torbido venticello!

Eolo, dovrai fare di meglio

che impetuosi fortunali,

io sceglierò le nuvole lontano.

I miei globi scintillanti

scioglieranno il gelo dalle spalle,

e fauci arenate dal destino

soffieranno su pianure assolate.

Ed io forte come un Dio

scaglierò lontano la strada

che mi porta all’orizzonte,

cerco l’eternità e la troverò.

Marco Fantuzzi

Senza radici

Io non voglio combattere

contro la mia stessa stirpe,

quale disegno divino

è mai questo!

Perir dobbiamo per sopravvivere!

Siam forse foglie

che rinascer son pronte a primavera?

Che arcano mistero è (ormai) la vita!

Tu uomo che sai di me,

che sai dei miei pensieri,

esili

come foglie staccate dal ramo.

Liberi come nuvole allo sbando,

che il vento sospinge qua e là.

Così son io,

senza possenti radici a trattenermi.

Marco Fantuzzi

Tempo di semina

Ho seminato amore

dove arida era la terra,

ho dissodato e arato

e con la pazienza,

che un tempo coltivavo,

sono spuntati teneri germogli

che il tempo innalzerà.

Ho seminato gioie nella mia vita,

adesso volano libere

in cerca del giusto zeffiro,

che le conduca là

dove il cuore le ha destinate.

Ho seminato anche nel vento

parole intraducibili

per i popoli di questa terra,

maledetta dall’odio

che da sempre coviamo,

per il vicino

per il diverso

per chi non ci approva.

Ho raccolto molto

pur non credendoci,

in ogni gesto

in ogni sorriso

in ogni carezza

c’era il mio io.

E io me ne compiaccio,

a volte,

insoddisfatta persona

dall’inquieto vivere

che son io.

Triste melodia

per questa vita solo mia.

Marco Fantuzzi

22/03/2014

Musa

Dov’è la Musa

che tanto mi ispirò,

della mia vita delusa

Ovidio, che mai farò?

Cosa canti poeta?

I tuoi languidi versi

di una vita desueta

da un freddo vento son dispersi.

Cento, mille anni

di mondo attraversato,

ma pieno d’affanni

niente è mutato.

Dubbi e certezze

le stesse di allora,

misere dolcezze

la vita ci accalora.

Ragione e religione

si combattono ancora,

siamo in piena afflizione

mentre la vita svapora.

Marco Fantuzzi