Ho baciato gli spigoli

Ho baciato gli spigoli su cui appoggi la vita

opportuni appigli per avanzare, per sollecitare richieste.

Ho arrotondato gli spigoli smussando le asperità del cammino

lisciando finemente le efelidi, una per ogni vita.

Ho plasmato gli spigoli per l’amore che ti devo

che ha bagnato i miei capelli, mentre il tuo sole risplendeva.

26/12/2021

Pensando a te

Ci saranno sempre soldi

Ci saranno sempre soldi,
puttane e ubriaconi,
fino all’ultima bomba.
Ci saranno sempre soldi,
Ma come Dio ha detto, accavallando le gambe…
vedo che ho creato
fin troppi poeti,
ma non altrettanta poesia …

Charles Bukowski

Come una metastasi celeste

Come una metastasi celeste

Arrivò quieta sui nostri lidi

E mai più se ne andò.

Un’escrescenza folle sbucò

All’improvviso, tra quieti silenzi

Nella carne che esplose al cielo.

13/03/2021

Leggendo Valerio Magrelli

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi-
questa morte che ci accompagna
dal mattino alla sera, insonne,
sorda, come un vecchio rimorso
o un vizio assurdo. I tuoi occhi
saranno una vana parola
un grido taciuto, un silenzio.
Così li vedi ogni mattina
quando su te sola ti pieghi
nello specchio. O cara speranza,
quel giorno sapremo anche noi
che sei la vita e sei il nulla.

Per tutti la morte ha uno sguardo.
Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.
Sarà come smettere un vizio,
come vedere nello specchio
riemergere un viso morto,
come ascoltare un labbro chiuso.
Scenderemo nel gorgo muti.

Cesare Pavese

Nella quiete del tempo

Nella quiete del tempo

trovai il mio cammino

steso tra resilienti canneti

in balia del vento.

La primavera

aveva inondato il mare

verde brillante

come foglie bagnate di rugiada.

L’aria disseminava

canti e profumi

i lillà erano in fiore

e i nidi ricchi di allori.

La vivacità della natura

con i suoi cicli infiniti

di semina e raccolto era lì

nella quiete del tempo.

03/01/2021

Leggendo Olga Tokarczuk

C’è una luce nuova

C’è una luce nuova sul tuo viso,

c’è il colore degli occhi nel tuo sorriso,

la camminata dolce e decisa dei tuoi passi…

c’è l’amore di un nuovo giorno,

fugge il tempo su queste rive desolate

e tu non lo rincorri,

nella luce calda del tramonto

ti abbandoni ai ricordi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: