Pedala acqua

Pedala acqua

questo mio mulino,

tra fresche ombre

di pini, un fumo

si alza lieve.

E si smorza la valle

tra acquerelli antichi,

là dove lo spazio giace

e l’animo mio trova pace.

Marco Fantuzzi

Annunci

Sei nella mia nuvola di confusione

Sei nella mia nuvola di confusione,

impalpabile consistenza delle mie ore liete,

mi accompagni con grazia nelle mie scelte arcane,

lucidi i miei pensieri aggrovigliati

come matasse in disuso, che brillano

nella luce del sole, ma come rame si ossidano

esposti al cielo che ti sovrasta, all’aria che respiri,

anima mia.

Marco Fantuzzi

Mesci il cratere e versa vino

Mesci il cratere e versa vino …” zuccherino, del sapore del miele,

sì che le membra si stordiscano nel sole cadente

e ti concedano ore liete da Morfeo vegliate.

E l’alba avrà la luce dei tuoi occhi, splendenti di virtù,

e bacerò la curva delle labbra,

sì che la giornata si annunci nel migliore dei modi.

E andrò incontro al mio destino, celato agli sguardi,

con il vigore che ogni sfida attende.

E lì, sulla soglia, ti rivedrò, nel lucore del tramonto.

Marco Fantuzzi

Un lungo viaggio

Un lungo viaggio, questa è la vita,

non importa la meta, la conosciamo bene,

è scritta,

e non importa la partenza,

non ne abbiamo ricordo,

alziamo le vele e navighiamo,

a lungo, senza stancarci,

facciamo soste

per rifocillare il nostro spirito,

che tanto ci arricchiscono,

arriveremo sereni alla meta.

Marco Fantuzzi

Irrequieto cammino

Irrequieto cammino,

negli spersi sguardi, nei desiati riguardi.

Ricever non so più amore,

i tuoi capelli da accarezzare,

i tuoi occhi profondi come il mare,

chi mai albergherà nel mio cuore?

Desolante spirito in altri lidi fuggito

struggente e straziante vita mia

che laceri senza posa il mio cuore.

Osar devo una felicità per me

o rassegnar le mie parole

a un misero quaderno di dolore.

Marco Fantuzzi

C’è nel tuo sguardo

C’è nel tuo sguardo un vuoto immenso,

colmare non so le tue spente labbra,

tirato il mio viso e il corpo tuo non freme.

Ma si intuisce la tua voglia di dare

nella tua camminata scalza

che mollemente ondeggia come

acqua del mare che va e si ritira sulla spiaggia.

Marco Fantuzzi

Elisa Biagini

Non ti vedo persona

ma voce che scarnifica l’orecchio,

violento ronzare nei polmoni.

Col tuo lento danzare della testa

mostri i nervi intrecciati,

le tue mani stellate

sono arazzi.

Elisa Biagini