Si è fermato il vento …

Si è fermato il vento,

inchinato si è al tuo cospetto,

mutato è l’accento

che ancor ti batte in petto.

Distenderti potrei su un letto di foglie

e togliermi dovrei tutte le voglie,

di uomo senza senno, affaticato

che ognor, o mai più, ti avrà sognato.

 

Marco Fantuzzi

31-12-2015

 

FELICE ANNO NUOVO!

Giovane sogno

Dolce l’oblio

di un sogno ristoratore,

hai sciolto i lunghi capelli

a cingerti le spalle, nude.

Non c’è traccia nel mio cuore

del tuo giovane corpo,

il risveglio, ahimè,

l’ha cancellato.

Fuggir non è più tempo

osar questo giammai,

stringendo i pugni

quale rancore celerai!

Marco Fantuzzi

Naufrago

Sono un bagno di sudore

nel risveglio del sogno

un letto vuoto è dolore

nessuno per il mio bisogno.

Quale triste uomo son io

fragile e inquieto

piange il cuore mio

perché mi è posto un veto.

Corroso è l’animo mio

sverniciato è il mio cuore

dolenti parole nel mio oblio

spengono il mio ardore.

Naufrago in un periglioso mare

tra flutti di onde chiare

in una piatta isola di dolore

dove per sempre morirà il mio amore.

Marco Fantuzzi